Contenuti

Log in

Accedi

Se non sei un utente registrato
clicca qui

FAQ

Domande frequenti

Cos’ è il colesterolo?
E' una sostanza grassa fondamentale per il buon funzionamento delle cellule e in particolare di quelle del sistema nervoso. Serve anche per la produzione di ormoni da parte dell'organismo.

Perché è pericoloso?
Di per sé il colesterolo non è pericoloso, ma lo diventa quando è in eccesso. In particolare se si lega alle LDL trasportate che lo mantengono all'interno del sangue, aumentando quindi il rischio di danni alle arterie.

Qual è il colesterolo buono?
Il lipide può viaggiare sia insieme alle LDL, e viene chiamato in questo caso colesterolo "cattivo", oppure alle HDL. Queste ultime lipoproteine trascinano il grasso fuori dai vasi diminuendo il rischio per le arterie. Svolgono quindi una funzione protettiva.

Che differenza esiste tra le LDL e le HDL?
Le LDL (lipoproteine a bassa densità) tendono a far accumulare il colesterolo nel sangue. Le HDL (lipoproteine ad alta densità) portano il grasso fuori dalle arterie.

E' vero che il colesterolo è utile anche per produrre vitamine?
Sì. La sua presenza serve per produrre la vitamina D, fondamentale per l’assimilazione del calcio nell'intestino e renderlo poi disponibile per le ossa.

Come mai ci sono persone che hanno valori di colesterolo molto alti nonostante una dieta corretta?
La maggior parte del colesterolo viene prodotta direttamente dal fegato. Quindi, se esistono particolari predisposizioni genetiche, si possono avere valori elevatissimi di colesterolo a prescindere dall'alimentazione. Si parla quindi di ipercolesterolemie familiari.

Che senso ha limitare l'assorbimento del colesterolo nell'intestino se si segue una dieta?
Il colesterolo presente nell'intestino proviene solo in minima parte dall'alimentazione. Per la maggior parte è infatti prodotto dal fegato, e arriva nell'intestino con la bile per essere poi riassorbito. Per questo se si riduce l'assorbimento intestinale si può verificare un calo dei valori di colesterolo nel sangue.

Ci sono alimenti che riducono l'assimilazione del colesterolo?
In genere i cibi ricchi di fibre, come gli alimenti integrali o i legumi, possono favorire una riduzione dell'assorbimento del colesterolo intestinale.

Chi ha bassi valori di colesterolo HDL può innalzarli in qualche modo?
Al momento non ci sono alimenti o farmaci in grado di portare a questo risultato. E’ risaputo però che l'attività fisica regolare può, col tempo, indurre un aumento dei livelli di colesterolo buono nel sangue.

Contatti
Named S.p.A.
Via Lega Lombarda, 33
20855 Lesmo (MB)
Tel. +39 039 69 85 01
Fax +39 039 69 85 030
info@named.it
Legal notice
P.iva: 00908310964
Capitale sociale: 500.000 € i.v.
Rea: MB - 1224137
Privacy policy
acquista online
l'esperto risponde